Questioni in sospeso!

So che non ci crederete, ma lo studio mi ha tenuta lontana dal blog! Quindi adesso ci sono un po’ di aggiornamenti da fare… Prima di tutto, siccome mi giungono voci sulla pessima visualizzazione del sito, vi informo che il sito si vede bene con QUALSIASI BROWSER TRANNE INTERNET EXPLORER, che per motivi suoi (di arroganza) non rispetta non so quali codici internazionali di visualizzazione e fa vedere le cose come dice lui. Quindi liberatevi del dominio microsoft ed installate un altro motore di ricerca.

Ho ricevuto con gioia il commento di un’amica tedesca, quindi è doveroso rendere nota una notizia che ha già qualche settimana, che ho diligentemente riportato nei link ma alla quale non ho dedicato un post: si tratta dell’espulsione per sette anni dalla Colombia di una studentessa tedesca, arrestata ed illegalmente detenuta durante i primi giorni della Minga Indigena. Nei documenti potete leggere la descrizione dei fatti e la denuncia di RedHer.

La Minga Indigena che era scomparsa è riapparsa ed ha tenuto un assolutamente infruttuoso dialogo di 6 ore col prescidente Uribe a La María, Piendamó. Ora prevedono di incontrarsi nuovamente a Bogotá (clicca qui per l’articolo su El Tiempo), e qui nella capitale il problema – penso io – perderà molto della sua natura politica per assumerne molti di natura logistica -dove dormiranno? cosa mangeranno? qui il movimento indigeno non gode assolutamente di tutto l’appoggio sul quale ha potuto contare da La María a Cali…

Infine (si fa per dire) viene lentamente ma inesorabilmente a galla lo scandalo dei falsi positivi: ovvero, omicidi chel’esercito tenta di far passare per morti avvenute in combattimento, ma che in realtà nascondono l’assassinio sistematico di civili. L’ultima grande notiziona è che Uribe si è visto costretto a dimettere ben 27 generali, a causa delle prove schiaccianti emerse dopo il caso di Soacha: 7 giovani scomparsi dal quartiere di Bogotà e ricomparsi, giorni dopo, morti a circa 400 chilometri di distanza. Pare che fossero stati rapiti (o arruolati? questo non è chiaro) dai paramilitari e quindi uccisi, i corpi successivamente sarebbero stati “offerti” all’esercito perchè mostrasse altri risultati nella lotta alla guerriglia. Causa sonno non traduco nulla, però domani prometto che su Soacha ed i falsi positivi ci spendo qualcosa in più.
Nella prossima puntata anche interessanti rivelazioni sugli agrocombustibili, visto che si avvicina la mia partenza per il Catatumbo ed ancora non siete ben informati sul tema della mia geniale trattazione!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: